Close

Tara l'obiettivo

centralobiettivo

Precisione del colore: tara l’obiettivo.

Non parlo dell’obiettivo della macchina fotografica ma del “puntamento” colore dei vostri software. Cominciando con il presentare i due consorzi tecnici che propongono i loro standard ISO per l’Europa (tutti e due tedeschi 😯 ): l’Eci e Fogra:

The European Color Initiative (ECI) is a group of experts, working on device independent processing of color data in digital publication systems. ECI has been founded in June 1996 in Hamburg at the initiative of the publishing houses Bauer, Burda, Gruner+Jahr and Springer.

www.eci.org/

Fogra Forschungsgesellschaft Druck e.V.
Service Provider for the Printing Industrie
The objective of Fogra Forschungsgesellschaft Druck e.V. (Fogra GraphicTechnology Research Association) is to promote print engineering and its future-oriented technologies in the fields of research and development, and to enable the printing industry to utilize the results of this activity. To this end the association maintains its own institute, with about 60 staff membersincluding engineers, chemists and physicists.

www.fogra.org/

Questi due consorzi sono i principali riferimenti per le arti grafiche, l’Eci per la distribuzione dei profili colore offset standard da utilizzare nelle macchine digitali, il secondo per lo studio e la caratterizzazione standard (ISO) delle tecnologie offset.

Quindi i profili Fogra a cosa si riferiscono?

In Photoshop ci sono più profili di stampa, i principali Europa, Giappone e Nord America. La differenza è data dalle diverse componenti degli inchiostri e caratterizzazioni delle macchine offset principali dei vari continenti. Gli inchiostri americani hanno un ciano, un magenta e un giallo diverso da quelli europei e da quelli giapponesi, continente che vai inchiostro che trovi. Avete mai personalizzato la gestione colore del vostro Photoshop? Ci sono alte probabilità che siano impostate sui colori americani… e quindi? Disastro!

Eci e Fogra, propongono caratterizzazioni (spiegherò in un successivo articolo) e profili più aggiornati possibili rispetto alla tecniche e materiali di stampa più recenti e secondo la migliore conformità possibile riguardo la normativa ISO europea. Ma cosa significa? Se vado da uno stampatore X usando la carta del profilo scelto stamperà così?  :mrgreen:  non è detto, anzi… per stampare secondo questi standard dovremmo trovare uno stampatore che ha quel tipo di macchina, tenuta e gestita al meglio, con inchiostri di qualità usati secondo standard, con il CTP (il dispositivo che produce lastre, ne parleremo) tarato ad hoc e la carta di qualità secondo riferimento, spettrofotometro in macchina offset ecc. … quindi?

In realtà quando scegliamo un profilo, purtroppo, nell’80% dei casi scegliamo uno standard o target a cui puntare, perché se la tipografia scelta ha dei parametri diversi, non ha creato una caratterizzazione di stampa riuscirà a riprodurre fedelmente solo una parte dei colori da noi proposta. Non a caso conviene sempre costruire i nostri file in maniera da semplificare il lavoro di chi stampa, altrimenti incorreremo sempre in una certa delusione. Anche per il motivo, non certo di poco conto, che questi standard sono aggiornati al 2004. C’è attualmente in corso un aggiornamento di questo standard proprio per migliorare le curve di stampa dovute al CTP rispetto a quelle determinate dalla pellicola.

E se stampo in digitale cosa servono i profili?

Le macchine digitali di produzione puntano sempre agli standard offset, cercando di simularne il colore. Se invece stampate da un fotografo è meglio consegnare file RGB.

Quindi quale profilo usare?

Per la stampa offset su carta patinata opaca il Fogra 39 per l’uso mano il Fogra 29. Se invece usate la stampante di casa usate il profilo corretto per la carta. Se volete una buona approssimazione usate carta inchiostro della stessa marca e usando il relativo profilo, altrimenti… AUGURI!.

Attualmente ho in progetto di costruire un paio di profili di conversione dall’RGB  a CMYK o quadricromia con caratteristiche di gestione del nero, usando come target il Fogra 39, quindi… stay tuned!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

calcola! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.